ho una malsana fissazione per il rame

design

Dopo aver realizzato il mio personale lampadario marino ho iniziato a perdere la testa per questo materiale meraviglioso. Il rame sta tornando in gran voga in questo periodo sia per l’oggettistica d’arredo che per rubinetterie, lampadari e quant’altro.
Personalmente lo adoro soprattutto se abbinato al turchese o al petrolio ma è facilmente abbinabile anche a colori più neutri portando un ottimo tocco di luminosità all’interno della stanza.

Per quel che riguarda l’illuminazione ci sono delle scelte spettacolari che possono soddisfare ogni gusto.
Per uno stile più moderno fatto di linee semplici e minimali ho trovato questo bellissimo esempio disegnato da Tom Dikson che ci permette di giocare col fattore “riflessione”. Un’alternativa possono essere questi lampadari disegnati da David Derksen caratteristici per le loro forme e sfaccettature geometriche.


Anche gli appassionati di vintage possono essere accontentati con queste lampade a bulbo dalla linea molto semplice ed elegante di cui esiste la variante col vetro a forma di diamante per cui ho perso la testa nell’esatto momento in cui l’ho addocchiata… d’altra parte si sa “diamonds are the girls best friends!!” (al momento è in cima alla mia wish list!!)


Per gli amanti dello steampunk il rame (come l’ottone) è il materiale perfetto per far rievocare questo stile industriale-meccanico. Un ottimo esempio è questa parete decorata da una serie di tubi idraulici che formando un intricato labirinto. Nello stesso stile anche questo particolare lampadario realizzato per un ristorante bavarese da Pb Studio e Filip Kozarski in Polonia.

Il rame infatti è un materiale che si concede a molteplici utilizzi anche nel settore del fai da te (non per niente oltre al mio lampadario marino ho già in cantiere un nuovo progetto!!) grazie alle varie tipologie di prodotti che si trovano in commercio: dai tubi per l’idraulica alle lastre per lo sbalzo, nei negozi di belle arti si può trovare anche sotto forma di fogli leggerissimi da applicare su tele, cornici e altre superfici. Da poco si può trovare anche come foglio adesivo o nastro, giusto per poterci sbizzarrire ancora di più!

Se non avete intenzione di investire in lampadari ci si può comunque divertire con vasi, contenitori o mobiletti: a mio parere riproporrei il rame in più punti della stanza così da mantenere un “tema” senza quindi eccedere nella confusione di materiali e colori . Potrete utilizzare dei semplici vasi cilindrici da porre sopra una cassettiera, o una scatolina per i vostri piccoli oggetti.

In alternativa ho trovato anche questi piccoli mobiletti: le loro dimensioni contenute e le loro linee leggere sono perfette per non appesantire la stanza ma donarle comunque un carattere singolare.

Fortuna o sfortuna vuole che il rame ultimamente è un materiale costoso… vediamola positiva! Questo ci permetterà di non esagerare nel suo utilizzo che altrimenti ci porterebbe a un arredamento pacchiano e di cattivo gusto!

Per tutti gli appassionati di design inoltre ho da segnalare la mostra “Trame” alla Triennale di Milano dal 16 settembre al 9 novembre. In esposizione una selezione di oltre 250 pezzi tra opere d’arte, oggetti di design, architettura e tecnologia che hanno come unico filo conduttore il rame. Maggiori informazioni qui!

Se siete interessati ad altre soluzioni potete come sempre fare un salto nella mia cartella Pinterest appositamente dedicata che nel tempo verrà continuamente arricchita  con altri prodotti favolosi! Io continuo a sognare di potermeli comprare tutti!!!
A presto!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...