Timbri e timbrini

fai da te

header timbri

Gli stampini vanno molto di moda in questo periodo e realizzarli non è affatto difficile!
Questi piccoli oggettini possono diventare una droga: quando inizi ad utilizzarli non vorresti mai smettere e più ne hai più ne vorresti. Si possono utilizzare  in diverse occasioni ma data la mia passione per la realizzazione di pacchetti personalizzati io ho deciso di realizzarne alcuni per creare delle carte da pacco decorate.

Gli stampini più semplici e immediati si possono realizzare anche con la gomma di una matita: utilizzandola al naturale otteniamo degli ottimi pois che già di per sé a mio avviso sono fantastici… se poi volete sbizzarrirvi potete utilizzare un taglierino affilato e ritagliare delle forme come ad esempio delle stelline, dei cuoricini, degli asterischi, triangoli, quadrati e quant’altro.

Se preferite realizzare degli stampini dal disegno più complesso e grande potrete comunque utilizzare delle gomme da cancellare dalla superficie piatta. Ricordate sempre che se fate un disegno asimmetrico quando lo stamperete su di una superficie risulterà specchiato, quindi studiate attentamente i vostri progetti in modo che risultino effettivamente come li avevate pensati in partenza.

Nel mio caso ho deciso di realizzare degli stampini che fossero piccoli ma maneggevoli. Ho deciso così di utilizzare come base per l’impugnatura dei tappi di sughero e come materiale per la stampa una lastra di linoleum che avevo avanzato dagli studi in Accademia.

Le lastre di linoleum si possono trovare facilmente nei negozi di Belle Arti. Potete decidere anche di utilizzare l’adigraf che è una lastra verde di materiale plastico più economico e facile da scavare che viene spesso utilizzato nelle scuole.

Per l’intaglio vi servirà una sgorbia, anche questa facilmente reperibile nei negozi di Belle Arti e a volte anche in cartolibreria. La mia sgorbia è dotata di punte interscambiabili: si va dalla più sottile alla più larga in base alla precisione di taglio e alla superficie da scavare che avremo a disposizione. Il corpo della sgorbia è dotato di un piccolo contenitore per tenere sempre a portata di mano le punte e soprattutto non perderle.

Ma veniamo alla realizzazione!

Materiali:
– lastra di linoleum
– sgorbia con punte
– tappo di sughero
– foglietti
– disegno da realizzare
– vinavil
– forbice
– taglierino
– inchiostro per timbri
– indelebile nero sottile

Procedimento:

  1. Fate con un pennarello un piccolo schizzo dello stampino che volete realizzare. Io in questo caso ho pensato a un piccolo aereo di carta che vola. Visto che nella mia idea finale l’aereo deve volare verso destra realizzo sin da subito il disegno specchiato ossia con la punta verso sinistra. Fate attenzione a non fare dei disegni con troppi dettagli dato che dovremo riprodurli poi all’interno di una piccola superficie.
  2. Prendete il tappo di sughero e poggiandolo sul linoleum disegnatene con l’indelebile la circonferenza. Utilizzate la parte più stretta e piatta del tappo in modo tale che la parte più cicciona in cima possa essere un’ottima impugnatura in seguito!1
  3. Utilizzate l’indelebile per riprodurre il disegno dello stampino all’interno del cerchio. Se siete insicuri potete prima utilizzare una matita. Ricordate che è molto difficile poi ottenere delle linee sottili incidendo la lastra per cui il segno della matita o dell’indelebile va ingrossato leggermente.2
  4. Con la punta più sottile della sgorbia inizio a seguire le linee del disegno. Ovviamente dobbiamo fare molta attenzione a non incidere il tratto del disegno quindi per facilitare il lavoro scavo lungo tutti i contorni così poi sono più libera di eliminare le superfici più grandi, magari utilizzando anche una punta più grossa.3
  5. Una volta ottenuto il mio disegno in rilievo ritaglio dalla lastra il piccolo cerchietto seguendo la linea di circonferenza del tappo.4
  6. Con qualche goccia di colla vinilica incollo lo stampo sul tappo di sughero facendo attenzione che la colla ricopra tutta la superficie senza eccessi e sbavature. Attendo quindi che si asciughi.5
  7.  Nel frattempo con il taglierino appiattisco la parte superiore del tappo di sughero tagliandola.6
  8. Faccio la prima prova di stampa: intingo lo stampino sull’inchiostro e lo premo su un foglio. Il primo andrà già benissimo ma se volete potete continuare a provare quindi ritaglio un piccolo cerchio con lo stampo ottenuto.8
  9. Con il vinavil applico lo stampo sulla parte superiore del tappo. Questa  piccola accortezza ci permetterà di riconoscere immediatamente il tipo di timbrino che andremo a scegliere.

10

Come vedete sono pochi semplici passaggi per ottenere degli stampini unici che potremo utilizzare per decorare delle stoffe, delle superfici (per esempio quella di una scatola o di un tavolino) e nel mio caso anche delle carte regalo. Saranno anche simpatici giochi per i bambini che potranno decorare i loro quaderni o delle lettere.
Per altre interessanti idee potete dare un’occhiata alla mia pagina Pinterest dedicata agli stampini al link http://www.pinterest.com/eliyume/stamps/
E ora… Sbizzarriamoci!

Annunci

3 pensieri su “Timbri e timbrini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...